Analisi dell'opera

Jan VERMEER - La laitière

Jan VERMEER -  La laitière - 1660 - Rijks Muséum - Photo Guy Mauchamp

Ecco una scena semplice e pacifica che è diventata una vera icona moderna. Ho avuto il piacere di ammirarlo ad Amsterdam, per poi lavorare sulla sua composizione (scusate le ombre della cornice: l'illuminazione del museo non era l'ideale).

 

Non aggiungerò alcun commento poiché ce ne sono già alcuni sulla tranquillità di questo istante sospeso nel tempo, i magnifici giochi di luci e ombre, i colori luccicanti ... Questa giovane donna anonima ci riporta alla semplicità di 'una vita quotidiana senza faro, con cui tutti possono facilmente identificarsi.

Sono stato personalmente sfidato dal vuoto luminoso dietro il caseificio quando tutto è ben riempito di fronte ad esso nell'ombra. Una parete nuda quasi desolata e inquietante viene imposta mentre la vita scorre davanti al servo. Un grande vuoto lattiginoso tempestato di chiodi e fori per unghie che tradiscono le vecchie attività. Mentre sospettiamo che il caseificio prepari una ricetta per il pasto del giorno, ci chiediamo a cosa servissero queste unghie in passato. Non lo sapremo mai.

 

Ho iniziato la mia ricerca compositiva con i primi gesti dei pittori: trarre le griglie armoniche dal formato.

Vermmer - La laitière - composition avec la grille dorée

Vermeer - La laitière - composizione con la griglia dorata che posiziona il pollice che tiene la brocca di latte.

Sono rimasto sorpreso dal fatto che apparentemente fosse stata usata una sola griglia armonica per posizionare il pollice sinistro della donna. Ma a volte Vermeer non trattenere alcuna grafico di corda a condizionare i suoi personaggi, come ad esempio in "la bottega del pittore." Vermeer sembra registrare qui il gesto misurato e pacifico del caseificio in un ordine naturale e armonioso con questa griglia del rapporto aureo.

Tuttavia, osservando altre griglie armoniche, quattro fori per le unghie nel muro sono posizionati da tre griglie di composizione: il quadrato di terra (verde), i terzi (viola) e le mediane (bianco).

Vermeer - La laitière - Les grilles harmoniques de composition

Vermeer - La laitière - composizione con tre griglie armoniche

Perché questo desiderio di posizionare questi dettagli insignificanti dei fori dei chiodi nel muro con tale precisione? Sappiamo che il senso del realismo è caro a Vermeer, inoltre con il condizionamento di questi buchi sulle tre griglie armoniche sorge la questione del significato da dare loro?

Vermeer - La laitière - Les clous sur les grilles harmoniques

Vermeer - The dairy - tre griglie armoniche posizionano quattro fori per le unghie nel muro

Una traccia può essere cancellata disegnando le linee di visione della donna per scoprire ciò che la riguarda. La sua linea di mira orizzontale sotto punta sul bordo del formato l'angolo del quadrato di terra (in verde), mentre passa vicino al chiodo che tiene il cestino di vimini. Questa è un'altra insistenza su un chiodo! Questa linea rossa passa anche attraverso il vetro rotto della finestra. Quindi tre angoli di visione indicano un chiodo a 45 ° (in arancione), quindi due fori per chiodo a 36 ° (in giallo) e 19 ° (in blu).

Vermeer - Il caseificio - le linee di sguardo della donna.

va notato che nessuna linea di sguardo dell'occhio sinistro riguarda la sua azione attuale, il suo gesto di versare il latte nella pentola. L'accento enfatizza le unghie nel muro e i fori delle unghie che testimoniano un uso antico in passato.

Mentre questa donna sembra essere del tutto familiare con il suo gesto, il suo sguardo sembra vagare nei sogni che forse sfuggono attraverso il piccolo foro nella finestra per galleggiare nel mondo esterno. Altri pensieri nostalgici sembrano aggrapparsi a un passato passato con unghie inutilizzate e buchi che non hanno più le unghie.

 

Quindi, con queste linee di composizione, Vermeer ci invita a riflettere sui cicli della vita, sul passare del tempo e sulla nostalgia che lo accompagna?

 

 

Non esitare a lasciare il tuo commento, le tue domande in fondo alla pagina, il mio piacere è poter scambiare con te la composizione pittorica. Grazie.

 

Guy MAUCHAMP

 

 

Opera protetta da copyright © guymauchamp U79J1B9 e un deposito presso SGDL Paris.