LA PROSPETTIVA NARRATIVA - Parte 2

Dopo aver letto nella pagina precedente il metodo per trovare le prospettive, empiriche, lineari o narrative, ora ti offro alcuni sguardi su opere significative con

Fra ANGELICCO - UCCELLO - BOTTICELLI

Linee a doppio orizzonte con Fra Angelico

Ecco una delle Annunciazioni che Fra Angelico dipinse nel 1437 a Firenze, molto tempo dopo che Fillipo Brunelleschi dimostrò i principi teorici e pratici della prospettiva nel 1415 nella stessa città.

Con una rapida occhiata, la tecnica prospettica dà l'impressione di essere rispettata. Pertanto dimentichiamo rapidamente questa prospettiva per concentrarci su personaggi, colori, gesti.

Non vorrei tornare alla descrizione, ai simboli, alla sobrietà che sono già stati ampiamente commentati dagli specialisti.

Fra Angelico - Annonciation - 1437 - Florence Couvent San Marco - photo Guy Mauchamp

Beato ANGELICO - Annunciazione - 1437 - Convento di San Marco, Firenze - Foto Guy Mauchamp

Con contro è interessante guardare la prospettiva di questa scena che nasconde un messaggio se possiamo rivelarlo.

Il che non è sempre il caso ...

Ad esempio, con il disegno qui sotto, l'autore purtroppo si è autoilluso inventando un punto focale di volo che non esiste e con persino il disegno di due linee di volo che immaginava (a destra ). Questa persona poi commenta questo annuncio , senza verificarlo, che " la prospettiva lineare è di alta precisione geometrica nel seguire i dettagli dell'architettura ".  

Questo atteggiamento, abbastanza frequente, è dannoso perché in realtà è l'opposto che si può osservare con questa Annunciazione. Infatti, Fra Angelico applica qui la prospettiva narrativa con tre punti di fuga e due linee d'orizzonte. La necessità di far sentire e raccontare le persone sembra più importante che seguire una rigorosa tecnica di prospettiva.

Vediamo come si traduce concretamente, sempre essendo precisi e quindi eseguendo i controlli dei controlli incrociati congruenti, per la soddisfazione e il piacere di tutti.

Disegniamo alla cieca, una dopo l'altra, le alte linee evanescenti, quelle che chiamo "cielo" (in blu).

Prima sorpresa: le linee a sinistra si incontrano nell'angolo sinistro della piccola finestra, mentre le linee di fuga a destra si incontrano nell'angolo destro della stessa finestra.

Possiamo quindi determinare una linea dell'orizzonte (in viola) incuneata sul bordo superiore della finestra che supponiamo sia quella della camera da letto di Marie.

Fra ANGELICO Annonciation - perspective narrative à deux points focales
Capture d’écran 2019-12-12 à 14.40.29.pn

Ora si scopre che questa linea di orizzonte è precisamente quella della griglia armonica dei terzi (in viola).

Questa griglia di terzi simboleggia la Santissima Trinità nei dipinti religiosi. Incornicia la piccola finestra con le sbarre e delimita la posizione del giardino murato, di Gabriele poi di Maria, con nozioni di interno ed esterno.

Fra ANGELICO Annonciation - perspective ciel et grille des tiers

Vediamo le linee di volo dal suolo sottostante: ci sono solo due linee di volo da tracciare dietro l'angelo. Uno di loro passa attraverso il dito medio di Gabriel.

Quindi, potresti aver notato che c'è un'incoerenza nelle volte sopra Gabriel che consente di disegnare una terza linea di volo molto diversa dalle linee del cielo. Queste tre linee, forse per ricordare la trinità, si incontrano nello stesso punto.

Fra ANGELICO Annonciation - perspercive narrative avec Gabriel

Questo punto di fuga consente di determinare una seconda linea di orizzonte singolare (in rosa sotto) che chiamerò linea di orizzonte spirituale . Il metodo di queste linee rosa fu usato anche da Raphaël nella sua Annunciazione del 1504 (vedi la pagina La prospettiva narrativa 2)

Fra ANGELICO Annonciation - perspective et ligne d'horizon spirituelle
Capture d’écran 2019-12-12 à 22.42.13.pn

Questa linea di orizzonte spirituale passa attraverso il naso di Gabriele, che è un punto iconografico ridondante nelle scene religiose cristiane, ma che resta da decifrare. Sembrerebbe simboleggiare la trascendenza spirituale.

Un dettaglio ha attirato la mia attenzione, è il curioso punto di stoffa della tunica blu di Marie che forma quello che io chiamo "un pennarello". Tuttavia, disegnando una verticale nel punto di svanimento spirituale, passa attraverso questo marcatore, come per sottolineare l'importanza di questa verticale spirituale che, più in alto, tangisce il medaglione sulla facciata superiore . Sfortunatamente è molto difficile commentare questo medaglione molto spogliato quando nella sua precedente Annunciazione di Cortona nel 1434, Fra Angelico aveva posto lì Dio Padre.

Ci sono altre esplorazioni da notare, in particolare con:

- le linee dell'anima di Gabriele e Maria che posizionano la linea dell'orizzonte spirituale

- la griglia armonica dorata che è governata dall'anima di Gabriele e che determina anche una terza importante linea dell'orizzonte nella composizione di Fra Angelico.

- Nella camera da letto di Marie, la piccola finestra con le barre è sottolineata con grande insistenza da una convergenza di linee di composizione ...

Puoi estendere queste esplorazioni in questa pagina:

SEGUENTE LA PROSPETTIVA NARRATIVA DI FRA ANGELICCO

Prospettiva lineare e narrativa con Paolo Uccello

"The Miracle of the Profane Host" è il titolo di una predella di 6 pannelli, dipinta da Paolo UCCELLO -1469 - Urbino.

La prospettiva narrativa di Ucello è presente in quattro dei sei pannelli con un trattamento specifico per ogni momento di questa storia, una sorta di fumetto prima dell'ora.

UCCELLO La profanation de l'Hostie - 1469.

Il primo pannello mostra una donna di un commerciante che scambia un cappotto con un ospite.

L'architettura è una miscela di prospettiva lineare e prospettiva narrativa.

Sotto, le linee di fuga (in blu) si concentrano in un punto su una linea di orizzonte.

Questa linea di cielo passa attraverso l'occhio della donna e il naso dell'uomo. Con questi

punti della prima regola di composizione, Ucello installa un collegamento tra i due

caratteri. Ti ricordo che il naso è qui un simbolo iconografico religioso.

Capture d’écran 2019-12-13 à 16.53.58.pn

Le linee di volo da terra si concentrano sullo stesso punto di volo dal cielo.

Come contro altri dispersione disturbare questo ordine apparente. Quindi ci sono tre punti di fuga dietro la donna.

C'è anche una linea di volo che punta alla bocca della donna.

Capture d’écran 2019-12-23 à 15.21.08.pn

Questa complessità dei punti di fuga crea un disordine che sembra riflettere il disordine seminato dalla profanazione dell'ospite scambiato con un mantello .

Capture d’écran 2019-12-23 à 15.15.14.pn

Di seguito, con il terzo pannello di questa serie, una processione religiosa officia per benedire nuovamente questo ospite profanato. Uccello fa ancora uso della prospettiva multi-focale con tre linee d' orizzonte. le linee di fuga (in verde) sono raggruppate secondo una gerarchia che parte dal basso verso l'alto dell'altare. Questi punti di fuga rispondono alla prima regola della composizione indicando la bocca del sacerdote cantante, il naso simbolico della trascendenza religiosa, l'occhio e infine la linea di fuga dell'altare indica l'anima sulla fronte di questo sacerdote. .

Sembra che con questo ufficio le cose religiose trovino la loro ordinanza e la loro pace.

Capture d’écran 2019-12-23 à 11.39.50.pn

UCELLO - L'ospite profanato - particolare del pannello 3 - 1469 - Le linee di volo presentano tre linee di orizzonte incuneate sulla bocca, sul naso e sull'occhio del sacerdote officiante.

Prospettiva narrativa con Botticelli

Ho avuto il piacere di vedere questo affascinante dipinto di Botticelli al Petit Palais di Avignone. Osservando bene l'architettura l'aspetto disorganizzato si sente bene. Ma non è davvero un disordine, ma al contrario una costruzione ponderata e sensibile.

Botticelli Verge à l'enfant, 1467, Avignon, photo Guy Mauchamp

Sandro BOTTICELLI - Vergine infermieristica - 1467 - Avignone - Foto gm

1 - Linea dell'orizzonte sulla griglia dorata

Procediamo per gradi disegnando prima le linee di volo dalla piccola apertura sopra Gesù.

Tre linee evanescenti in giallo chiaro (i colori sono scelte personali) convergono sul nodo del corpetto di Marie.

Il nodo simbolico che collega, il collegamento.

Boticcelli perspective narrative et ligne d'horizon sur la grille dorée
Boticcelli perspective narrative et ligne d'horizon sur la grille dorée et ligne d'âme de Marie

Le tre linee evanescenti in giallo chiaro si concentrano sulla griglia armonica dorata, quella del rapporto aureo Phi. Questa griglia dorata condiziona il pollice e il naso di Gesù, un naso che ho già menzionato nel contesto di una scena religiosa.

La linea dell'orizzonte in giallo chiaro passa attraverso una piccola stella dorata ricamata sulla tunica di Marie, una stella che funge da marcatore.

Nell'immagine a destra sono disegnate in rosso le linee dell'anima di Maria e il suo 9 ° sguardo in blu. Queste linee incorniciano la linea dell'orizzonte e la griglia dorata sul bordo del formato.

2 - Linea dell'orizzonte sullo sguardo di Marie

Ora disegna le linee di volo sopra la finestra.

Boticcelli perspective narrative et ligne d'horizon de Marie
Botticelli - Vierge à l'enfant - perspective narrative.

Le linee di fuga blu sono mono-focali e la linea dell'orizzonte non sembra in relazione a ciò che è visibile. Tracciando le linee di sguardo dell'occhio destro di Maria e la 9 ° linea di sguardo di Gesù, una relazione invisibile si sovrappone al formato con questa seconda linea dell'orizzonte.

3 - Linea dell'orizzonte sulla mediana

Boticcelli perspective narrative 3ème ligne d'horizon sur la médiane
Boticcelli perspective narrative 3ème ligne d'horizon sur la médiane sous le regard de Jésus

Le linee di fuga blu sono mono-focali e la linea dell'orizzonte non sembra in relazione a ciò che è visibile. Questa linea dell'orizzonte è precisamente quella della mediana del formato. Lo sguardo 18 ° (in blu scuro) dell'anima di Gesù è incastrato su questa mediana sul bordo superiore del formato.

4 - Linea dell'orizzonte sull'anima di Gesù

Capture d’écran 2019-12-24 à 08.19.45.pn
Capture d’écran 2019-12-24 à 08.21.43.pn

E infine, due linee di fuga discrete sul lato di Maria vengono a concentrarsi sul punto tra le sopracciglia di Gesù che io chiamo il punto dell'anima. Questo punto di riferimento sulla fronte corrisponde alla prima regola della composizione ma è presente solo per la sacra famiglia, i santi e le persone importanti secondo il tema della tavola. Questo punto focale sulla fronte di Gesù determina la quarta linea dell'orizzonte che io chiamo l'orizzonte dell'anima di Gesù.

I quattro skyline Botticelli

Capture d’écran 2019-12-24 à 11.38.49.pn

I quattro punti focali sono distribuiti su entrambi i lati della mediana del formato. Che cosa è un'operazione ricorrente nella prospettiva narrativa tra i pittori del Rinascimento.

Le linee dell'orizzonte sembrano funzionare in coppia:

- Due punti focali si trovano a destra della mediana e gli altri due punti focali si trovano a sinistra della mediana.

- Ci sono due linee di orizzonte determinate da due gruppi di linee di fuga sul lato di Gesù e due gruppi di linee di fuga sul lato di Maria.

- Esistono due linee d'orizzonte basate sulle griglie armoniche: quella mediana e quella dorata.

- Ci sono due linee dell'orizzonte basate sugli sguardi e le anime di Gesù e Maria.

Esiste una sorta di simmetria binaria nel funzionamento di queste linee d'orizzonte.

Prospettiva narrativa con Del COSSA

Questo funzionamento binario attorno a una mediana si trova con la prospettiva narrativa di Del Cossa e la sua Annunciazione visibili alla Gemaldegalerie di Dresda.

- Le linee di fuga dal suolo in verde convergono su un punto focale al centro della colonna centrale. Questo punto determina una linea dell'orizzonte terrestre

- Le linee di fuga del soffitto blu convergono su un punto focale appena sotto il punto terra. Questo punto determina una linea dell'orizzonte del cielo.

Dela Cossa Annonciation, perspective narrative à deux lignes d'horizon terre et ciel.

Del COSSA - Annunciazione (dettaglio) - 1472 - Gemaldegalerie Dresden - Foto Guy Mauchamp

Queste due linee d'orizzonte non sono correlate ad elementi visibili direttamente sul tabellone. Sono collegati alle costruzioni della composizione: le linee di luce e ombra, gli sguardi dei personaggi e le misure dorate.

La traversata dell'orizzonte terrestre che è in alto, con l'orizzonte del cielo che è in basso, è un metodo spesso usato dai pittori italiani, ad esempio con De Vinci, Crivelli, Massina, Memling, ecc. Questo metodo sembra illustrare un vecchio testo della tabella di smeraldo (1) che menziona che ciò che è sopra è come ciò che è sotto e ciò che è sotto è come ciò che è sopra . Ma qui, l'incarnazione terrestre di un messaggero divino inviato dal cielo verrebbe a collegare per il bene dell'umanità l'alto e il basso, il cielo e la terra. Lo spettatore di questa prospettiva narrativa è quindi immerso in una rappresentazione sensibile di questa idea alchemica di corrispondenza tra il macrocosmo e il microcosmo .

1: https://fr.wikipedia.org/wiki/Table_d%27%C3%A9meraude

La continuazione della prospettiva narrativa:

Questo approccio continua con altri aspetti della prospettiva narrativa.

Per scoprirlo, vai alle pagine:

Prospettiva narrativa con Leonardo Da Vinci

 

Prospettiva singolare con Pedro Berruguete

 

Non esitare a lasciare il tuo commento, le tue domande in fondo alla pagina, il mio piacere è poter discutere della composizione pittorica. Grazie.

 

Guy MAUCHAMP

Opera protetta da copyright © guymauchamp U79J1B9 e un deposito presso SGDL Paris.