Analisi dell'opera

Georges de La Tour - The Ace of Diamonds Cheater

Questa scena di genere ispirata al Caravaggio illustra i precetti morali del XVII ° secolo che incitavano a combattere contro il flagello del gioco d'azzardo, l'alcool eccessivo e i piaceri della carne con le cortigiane. De La Tour cattura realisticamente tre personaggi nel mezzo di carte da gioco mentre il servitore serve un bicchiere di vino sotto l'ordine della cortigiana.

De La TOUR - Le Tricheur à l'as de carreau - Louvre - photo gm

Georges de La Tour - Le Tricheur à l'as de carreau -  1635 - Louvre - Photo Guy Mauchamp

Ciò che attira la mia attenzione in questa scena di gruppo è che i personaggi sembrano più presenti nelle loro preoccupazioni individuali che non essere in contatto con gli altri. Si ritiene che debba affrontare un gruppo di giocatori uniti dal piacere del gioco di carte mentre altri eventi singolari sono legati separatamente. Il giovane sulla destra, certamente un ricco borghese in vista dei suoi abiti decorati e del numero di monete d'oro, è tenuto separato dalle altre tre persone secondo la griglia armonica della piazza verde. Il suo sguardo perso e pensieroso sembra rivelare un sentimento di confusione di fronte agli intrighi dei tre personaggi.

De La Tour - Le Tricheur - le jeune bourg

De La Tour - Le Tricheur - il giovane borghese facoltoso è messo da parte dai tre personaggi con la griglia del quadrato verde.

D'altra parte, la griglia di composizione del quadrato blu collega il giovane, la cortigiana e la cameriera su una diagonale attraverso tre punti della prima regola (cerchi blu) e mette da parte l'imbroglione. Quest'ultimo sembra distogliere l'attenzione con il suo aspetto beffardo in modo che il suo atto di imbroglio passi inosservato.

Nota lo spolverino di piume del servo che è posto come un marcatore sulla diagonale del quadrato blu.

De La Tour, Le Tricheur, le carré bleu

De La Tour - The Cheater - Il quadrato blu collega i tre personaggi a destra in diagonale e isola il cheater.

La traversata al centro delle due piazze evidenzia il legame tra la cortigiana e il servo. Sembrano essere collusi ma ci chiediamo chi è destinato a questo bicchiere di vino unico quando ci sono due ospiti?

De_La_Tour,_Le_Tricheur,_la_composition_

De La Tour - Le Tricheur - Con il legame dei due quadrati gli uomini sono isolati mentre le due donne sembrano essere in legame.

Sotto, la griglia di composizione dorata (in giallo) punta al dito indice del baro e soprattutto collega i nasi dei tre giocatori. Il naso nei punti di riferimento della prima regola di composizione può assumere diversi aspetti simbolici. È una questione di talento indovinare le intenzioni di ciascuno? Abbiamo visto sulla pagina "iconografia dell'ubriachezza" che la coppa del vino contiene indizi interessanti da rivelare grazie all'archeologia pittorica.

De_La_Tour,_Le_Tricheur,_la_grille_doré

De La Tour - Le Chicheur - La griglia dorata collega i nasi dei tre giocatori.

Sotto, l'iconografia dell'ubriachezza mostra che il vino inclinato nel bicchiere (allungato in rosa) indica due mazzi di carte, le monete d'oro e la collana di perle che è un attributo delle cortigiane. L'asse di questo bicchiere indica il quarto naso, quello del servo. Le tre piaghe sono quindi unite in questa composizione, alcol, gioco d'azzardo e lussuria. Questi elementi sono incentrati sulla cortigiana che sembra dirigere la situazione con il suo gesto con la mano destra per offrire il vino al traditore. Ma è così?

De La Tour, Le Tricheur, le vin incliné

De La Tour - Le Tricheur - Il vino inclinato collega le tre piaghe: alcol, gioco d'azzardo e lussuria con la collana della cortigiana.

Sotto, la linea di vista della cortigiana (in rosso) poggia sulla griglia dorata ai margini del formato (freccia rossa). Sembra che l'intuizione della cortigiana gli imponga che il vecchio sarebbe un imbroglione che vuole soldi dal giovane borghese, mentre lei stessa vorrebbe anche prendere le monete d'oro del giovane ma in usando i suoi punti di forza femminili.

De La Tour - Le Tricheur - le vin incliné

De La Tour - Le Tricheur - La linea dell'occhio destro della cortigiana indica la griglia dorata sul formato.

Controlliamo questa interpretazione con le linee di vista della cortigiana:

Sotto, la cortigiana indica a 36 ° (in giallo) l'occhio della serva e il suo pollice (la sua volontà). Il naso del baro è di nuovo puntato da uno sguardo di 9 ° (in azzurro) mentre sospetta l'indice della mano che regge l'asso di diamanti con uno sguardo a 30 ° (in verde). Sembra che la cortigiana sia consapevole che l'uomo sta cercando di ingannare il giovane ricco, motivo per cui ordina fermamente alla cameriera di inebriare l'imbroglione per minimizzare le sue abilità.

De La Tour - Le Tricheur - Les regards d

De La Tour - Le Tricheur - The Courtesan's Looks.

Ma che dire del giovane borghese? Viene spesso descritto come una specie di sciocco inesperto, una facile preda per i due predatori che lo affrontano.

Sotto, lo sguardo del giovane (in rosso) si presenta come quello della cortigiana sulla griglia dorata ai margini del formato (freccia rossa). Tutti gli angoli dello sguardo di quest'uomo mostrano che è pienamente consapevole del gioco che ha di fronte: il vino è stato usato solo per barare, soldi, giochi di carte, il gesto di barare nascoste, nulla sembra sfuggirlo.

De La Tour - Le Tricheur - Les regards du jeune homme.

De La Tour - Le Tricheur - I 9 ° angolo di visione del giovane; 18 ° e 36 ° sul servitore e sul vino, i soldi e il gesto baro nascosto dell'imbroglio.

Ci sarebbero molte altre linee di composizione da rivelare con questa scena piena di intrighi della società. Ad esempio, altre griglie di composizione sono state dimostrate nella pagina "Griglie armoniche".

Ma per ora, preferisco rimanere su questa dimostrazione e vorrei sapere come la interpretate dalla vostra parte.

Non esitare a lasciare il tuo commento, le tue domande in fondo alla pagina, il mio piacere è poter scambiare con te la composizione pittorica. Grazie.

 

Guy MAUCHAMP