0 Guy Dresden copie.jpg

Al museo di Dresda, di fronte al dipinto di Del Cossa con la sua grande lumaca che mi ha fatto sbavare per molte settimane!

zebre.jpg

I miei studi

Come studente alla National School of Fine Arts di Digione, non ho imparato nulla nella composizione pittorica, semplicemente perché ... non c'erano corsi di storia dell'arte (vero!). Con contro praticando la pittura, ho dovuto affrontare il problema di qualsiasi pittore: da dove cominciare, come comporre e realizzare un'idea? Ancora una volta, i miei insegnanti non mi hanno mostrato solide indicazioni in materia di composizione.

La mia attività professionale

era piuttosto rivolto all'audiovisivo: riprese, montaggio e produzione televisiva di cortometraggi, documentari e relazioni.

La mia scoperta

Molto più tardi, mi sono interessato alle stampe del 17 ° secolo. Sorpreso dalla loro composizione, ho avuto la curiosità di mettere la mia regola sulla canna di un personaggio per estenderlo con un colpo. Quale non è stata la mia sorpresa: questa linea indicava l'occhio di un altro personaggio quando non era ovvio. Ho appoggiato la mia regola su una spada e ... identica seconda sorpresa!

Senza saperlo, ho scoperto una base per la composizione pittorica: collegare elementi oltre il visibile.

Era il maggio 1993. Avevo appena messo il dito in una marcia immensa che, per anni di ostinazione e passione, mi avrebbe fatto immergere in uno studio tanto poetico quanto scientifico.

La mia ricerca

I miei primi anni furono quelli di soggettività e intuizione. Poi venne la necessità di obiettività scientifica, supportata dai metodi degli archeologi con database di computer. Un amico ricercatore e insegnante di matematica esclamò quando vide il mio lavoro " ma tu fai archeologia pittorica! "

Le mie motivazioni

È stato nel 2015 che ho capito la mia vera motivazione per la mia ricerca: le relazioni! Vale a dire, per evidenziare in una tabella i collegamenti invisibili tra i personaggi che i pittori hanno instancabilmente collegato. Collegavano ogni cosa, i personaggi, gli animali, gli oggetti e persino l'arredamento, purché rimanesse congruente con il tema del dipinto.

Ammiro e invidio questa scuola di relazioni che è stata tramandata da insegnante a studente nell'intimità dei seminari di pittura.

Una convinzione

Le mie opere troveranno sicuramente difficile essere riconosciute dall'harem ufficiale dell'arte. Ci sono tre ragioni per questo. Ragioni di studi sul riconoscimento del valore di una persona: la simultaneità di

  • intronizzazione di personaggi famosi (un maestro di ricerca in facoltà)

  • Un luogo ufficiale che consacra le parole di personaggi famosi (una facoltà, un museo)

  • Una folla di persone che ascolta il messaggio di personaggi famosi nel luogo dedicato.

Tuttavia, non traggo beneficio da nessuno di questi tre elementi di riconoscimento.

Aggiungete a ciò che sono un uomo autodidatta solitario senza diploma ...

Per i miei lettori

Questa osservazione non toglie il piacere che ho nello scoprire le regole di composizione dei pittori. La mia grande soddisfazione è trovare certi gesti di composizione dei maestri del Rinascimento. La mia grande gioia è scoprire sui pannelli di legno o sulle tele tracce di materiale che confermano la mia teoria di questi gesti nascosti di composizione.

La sensazione di essere nell'intimità della creazione di un grande pittore è un'esperienza commovente che voglio condividere attraverso questo sito. Ti auguro una scoperta gioiosa e belle emozioni.

Guy MAUCHAMP